Il Sentiero dei Misteri verso Santa Croce

  • Difficoltà: Facile
  • Tempo: 1 ora
  • Dislivello: 350 mt

Il Sentiero dei Misteri è un breve percorso suggestivo sulle alture di Pieve Ligure che permette di raggiungere il piccolo Santuario di Santa Croce e godere di un panorama unico sulla costa ligure.

Si parte da piazza San Michele, dove domina la Parrocchia del XVIII secolo di Pieve Alta e si sale lungo via XI Febbraio, la scalinata che passa vicino al piccolo campetto sportivo.

Al termine della scalinata si svolta a destra per giungere in una strada carrabile, che da Pieve alta porta a Pieve “altissima”. La si percorre fino ad arrivare in località Pini, dove è presente un tornante; si segue la strada ancora per 50 mt. fino ad incontrare sulla destra una salita lastricata e un tabellone che mostra il percorso che porta al Monte di Santa Croce.

Qui inizia il Sentiero dei “Cinque Misteri Dolorosi” (segnavia FIE ■ ■), che terminerà alla chiesetta sita in cima al monte stesso. Lungo il percorso infatti si incontreranno i resti di cinque piccole cappelle votive in pietra, raffiguranti ognuna i Misteri Dolorosi.

Il sentiero sale rapidamente in un contesto di tipica macchia mediterranea tra pini e ginestre. Lungo tutto il percorso, che segue il crinale est del monte, si può notare la presenza delle “creste di pietra”, tipici muretti a secco dove l’ultimo strato di pietre veniva disposto verticalmente per non permettere agli animali di oltrepassarli.

Giunti sulla cima del Monte di Santa Croce, si può ammirare un panorama meraviglioso con vista da Portofino a Capo Berta e le Alpi Marittime. Qui alcuni tavoli da pic-nic e una fontanella ci offrono una pausa ideale dalla frenesia della città e si ritrova il contatto puro con la natura.

Il Santuario di Santa Croce

Il Santuario di Santa Croce, nel comune di Pieve Ligure, è situato sulla sommità dell’omonimo monte a 518 mt sul livello del mare.

Dal piazzale davanti alla chiesa e al piccolo rifugio, a fianco del quale è posizionata una MIRA, si gode una vista unica del Golfo Paradiso, dell’Appennino Ligure e, in giornate limpide, si può scorgere anche la Corsica.

La presenza di una costruzione ad opera dell’uomo è già riportata in alcuni documenti del 1200 con testimonianze sull’esistenza di un “ospizio” per pellegrini. In tempi successivi, l’ospizio lascia il posto alla chiesa, infatti in un documento del 16 Marzo 1748, sicuramente successivo alla costruzione della chiesetta, l’arciprete Peragallo annota: “Vi è un’altra cappella o chiesa sotto il titolo di Santa Croce in un’altra cima del monte, chiesa molto antica in cui si adora una Croce di marmo, molto memorabile presso i circonvicini popoli”.

Nella prima metà del 1800 la chiesa di Santa Croce diviene un luogo di devozione alla Madonna della Guardia,  in particolare al popolo pievese che di fatto l’ha eletta a patrona e ha voluto inserirne il simbolo nello stemma comunale.

Sopra la porta di ingresso del santuario è collocata una statua marmorea della “Guardia” donata da una famiglia pievese.

Aperture del Santuario

    • Il 25 Aprile in occasione della Festa della Primavera e “Sagra dei Pansoti”
    • Prima Domenica di Maggio per la “Festa della Croce”
    • 29 Agosto per la “Festa della Madonna della Guardia”
    • Seconda Domenica di Ottobre per la “Festa del Ringraziamento”
    • Tutti i secondi Sabati di ogni mese dalle ore 10.00 alle ore 16.00
    • Lunedì dell’Angelo (Pasquetta)

1 recensione

  1. un sentiero parte alta una brutta strada asfaltata parte bassa

    Sarei curioso di sapere chi è chi si inventa un percorso così visto che ne esiste uno segnato, perchè faticare per inutili e brutte creuze e asfaltate? Il sentiero segnato due quadrati inizia da Sori arriva alla piazza S. Michele di Pieve e prosegue per splendide creuze, ovviamente pedonali.

Vota e scrivi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *